Now Reading
Palanga: Mare e cultura sulle rive del Mar Baltico

Palanga: Mare e cultura sulle rive del Mar Baltico

palanga lituania

Palanga è la cittadina di mare più famosa e apprezzata di tutta la Lituania. Se c’è una località marittima perfetta per le vacanze estive fra i Paesi Baltici, è proprio Palanga.

La Lituania è diventata famosa in tutta Europa per la sua ricca storia e l’offerta culturale ma sulle sue coste si può apprezzare una vita notturna frizzante, improntata al divertimento e allo svago per tutte le fasce di età.

Per gli amanti del pesce, Palanga offre un’ampia gamma di ristoranti specializzati, dove si potrà provare lo sperlano, pesce tipico della zona, fresco di giornata.

Continua a leggere per scoprire cosa vedere a Palanga e qualche informazione pratica in più su come raggiungere Palanga.

IL MEGLIO DI PALANGA | LA NOSTRA TOP 3

  • Mare, pesce fresco e divertimenti per tutta la famiglia lungo la costa.
  • Museo dell’Ambra, con una delle principali collezioni al mondo.
  • Festa delle foche, a febbraio con protagoniste delle “foche” davvero uniche.

 

 

PALANGA: 5 ESPERIENZE IMPERDIBILI

 

01 La Spiaggia di Palanga
Area Naturale

spiaggia di palanga

La più nota località balneare della Lituania non può deludere i suoi tanti ospiti con un’offerta turistica di alto livello.

Scivoli gonfiabili, parchi acquatici galleggianti, escursioni in bici lungo le tante piste ciclabili della zona… Ma anche giostre e piste per go kart elettrici per chi è in cerca di una carica di adrenalina.

Palanga rappresenta la meta perfetta per chi vuole viaggiare in famiglia. Anche i bambini piccoli si potranno divertire in spiaggia mentre vi godete qualche momento di meritato relax in un ambiente mai avvolto dal caldo afoso tipico dell’Italia.

 

02 Il Festival delle Foche
Evento Locale

palanga festival delle foche pesce

Durante il freddo febbraio lituano si tiene il principale festival della cittadina, definita a buona ragione la capitale estiva della Lituania. Se state già pregustando banchi di simpatiche fochette che si affacciano lungo il litorale baltico per salutare la popolazione in festa rimarrete delusi.

Con il termine “foche” si intendono infatti gli sperlani, pesci tipici della zona. Sul finire dell’inverno, in coincidenza con il periodo del festival, enormi banchi di questo pesce argentato invadono le acque davanti a Palanga.

È questo il momento ideale per assaporare freschi filetto di sperlano, al carpione, fritto o alla piastra in uno dei tanti ristoranti che popolano il lungomare cittadino o la più nota via pedonale, Jonas Basanaviciaus gatvè,

I più coraggiosi potranno anche mostrare la loro tempra, unendosi alla gente del posto in un bagno propiziatorio nelle gelide acque del baltico per celebrare come si deve un’esperienza indimenticabile.

 

03 Il Museo dell’Ambra
Museo

palanga museo

Se amate i Paesi Baltici già sapete quanto l’ambra sia una risorsa preziosissima per la zona. Proprio a Palanga potrete trovare una ricca collezione di manufatti in ambra nel Museo dell’Ambra.

Nelle ultime decadi del XIX secolo la cittadina era infatti punto nevralgico nella lavorazione dell’ambra. A riprova del fulgore e dell’opulenza della zona in quel periodo si staglia imponente il palazzo che ospita il Museo, esempio dello stile Neoclassico eretto nel 1897 per Feliksas Tiskevicius.

Fra gli ambienti del museo, aperto ai visitatori dalle 10 alle 20, potrete ammirare oltre 20.000 esempi di come l’ambra possa essere diventata la risorsa di lusso primaria della Lituania e degli altri Paesi baltici (oltreché dell’Unione Sovietica).

 

04 A spasso per Jonas Basanaviciaus gatvè
Quartiere

palanga centro storico

I cuori pulsanti di Palanga sono due: uno è ovviamente il lungomare, ideale tratto di unione fra la terraferma e il mare ricco di risorse per tutta la popolazione; il secondo è la via pedonale Jonas Basanaviciaus gatvè.

Già sotto il dominio sovietico la cittadina era apprezzatissima come località feriale marittima. Lo attestano ancora oggi le poche ville signorili rimaste intatte o parzialmente recuperate per la creazione di abitazioni private o hotel.

Già all’epoca la via, ora pedonale, vedeva sorgere diverse abitazioni di lusso: ora è diventata il principale punto di ritrovo per gente del posto e turisti alla ricerca di qualcosa di buono da mangiare, o qualche evento culturale per svagarsi un pò.

 

05 Parco Botanico di Palanga
Area Naturale

parco botanico palanga

Lungo questo parco che si estende per 1 chilometro quadrato potrete godervi rilassanti passeggiate negli oltre 18 km di percorsi adatti a persone di tutte le età.

Ammirate la grazia del roseto prima di avventurarvi lungo il sentiero in ascesa che culmina in vetta alla Collina di Birutè (Birutè kalnas). Proprio su questa collina sorgeva in antichità un santuario pagano legato indissolubilmente alla leggenda.

Il nome della collina “Birutè” deriverebbe infatti da quello di una vestale del luogo di culto, scelta per la sua grazia dal conte Kestutis e rapita come sua futura moglie.

All’interno del parco troverete il Museo dell’Ambra di cui abbiamo già parlato in precedenza. Il parco si presta perfettamente per creare percorsi esplorativi a piedi attraverso la cittadina o come punto di partenza per escursioni in bici: proprio da qua si diramano infatti diverse stradine ciclabili sotto l’ombra della pineta.

 

COME RAGGIUNGERE PALANGA

In aereo

Palanga dispone di un aeroporto a pochi chilometri dal centro, comodissimo per giungere rapidamente sulla costa del Mar Baltico. Solitamente non sono disponibili voli diretti da e verso l’Italia, ma questo “hub” è collegato frequentemente con la capitale e le principali città della Russia e della Scandinavia.

 

In autobus

Se vi trovate già in Lituania, una soluzione comoda ed economica per arrivare a Palanga è l’autobus. La cittadina marittima è infatti collegata a Vilnius (tragitto di circa 4 ore, costo di 18 €, 14 corse al giorno), Kaunas (3 ore e mezza di percorrenza, 17 € di costo e 9 corse al giorno) o anche Klaipeda (mezz’ora di percorrenza, 1,80 € di costo e più di 20 corse al giorno).

 

ATTIVITÀ E TOUR ORGANIZZATI

Il periodo invernale è sicuramente affascinante e arricchito dal particolarissimo Festival delle Foche ma può risultare particolarmente ostico per un turista italiano alle prime armi con il freddo baltico.

Per questo motivo consigliamo una visita a primavera inoltrata o nel periodo estivo per godere appieno della bellezza della costa di Palanga. Se vi piace unire l’attività fisica alla scoperta turistica, potreste noleggiare una bici (costo medio giornaliero 12 €) o un buggy a pedali a 4 posti sul quale spostarvi tutti insieme in famiglia in modo alternativo.

 

DOVE DORMIRE A PALANGA

A seconda del periodo, del budget e delle vostre necessità potrete scegliere fra guest houses, hotel fronte mare o avvolti dal fascino della pineta, oppure infine alberghi moderni nei pressi della vitale via pedonale. Questi sono i nostri consigli:

  • Vila Žvaigždė: questa villa immersa nel centro cittadino offre una soluzione sorprendentemente tranquilla e raffinata. La sistemazione ideale per chi vuole rilassarsi senza allontanarsi troppo dal centro.
  • Pusų Paunksnėje: se siete appassionati di pallacanestro, sarà immancabile una visita alla splendida baita in legno ideata dalla leggenda del basket Arvydas Sabonis in cui potrete passare la notte o rilassarvi nella piscina interna alla struttura.
  • Laguna: una splendida guest house immersa nella pineta fronte mare. 6 camere dotate di ogni comfort, struttura in legno e ottimo rapporto qualità / prezzo.
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.


© Copyright 2020 OnlineTravel  | Made with ♥ in Italy - P. IVA: 04021000981

 

Scroll To Top