Now Reading
Saaremaa: 9 Cose da Fare nell’Isola più Grande dell’Estonia

Saaremaa: 9 Cose da Fare nell’Isola più Grande dell’Estonia

  • iniziate con una visita al castello di Kuressaare
  • rilassatevi in una SPA o con una birra artigianale dell'isola
  • ideale per amanti della natura e del ciclismo
saaremaa-estonia-muhu-cosa-vedere

Situata di fronte al Golfo di Riga, Saaremaa è l’isola più grande dell’Estonia, ed dotata di caratteristiche morfologiche la rendono in parte misteriosa e leggendaria.

Il territorio dell’isola presenta infatti nove crateri di dimensioni diverse causati da un meteorite caduto oltre tremila anni fa.

saaremaa-mappa-isola

I crateri sono distribuiti su una superficie di un chilometro, il più grande è largo circa 100 metri e, nel corso del tempo, si è trasformato in un piccolo lago, circondato dai boschi.

Ad esclusione di qualche piccola città, tutto il territorio dell’isola è dominato da una vegetazione naturale rigogliosa: visitarla significa inoltrarsi continuamente tra foreste, boschi e pinete.

Il meglio di Saaremaa | Top 4

  • La città di Kuressaare e il castello
  • I crateri di Kaali
  • Angla – il villaggio dei mulini a vento
  • L’isoletta di Muhu

ISOLA DI SAAREMAA | 9 COSE DA VEDERE

 

01 Castello di Kuressaare ⭐
Castello

kuressaare-castello-saaremaa

Situato nell’omonima città, il maestoso Castello di Kuressaare, edificato intorno al Trecento, si trova proprio di fronte al mare e sorge su una piccola isola artificiale, interamente circondata dal caratteristico fossato.

Costruito in pietra, è l’unica fortezza medievale baltica che si trovi ancora oggi in perfette condizioni e può essere visitato, offrendo l’impressione di intraprendere un viaggio nel passato.

Al suo interno, il castello ospita il Museo di Saaremaa, dedicato alla storia e alle caratteristiche territoriali e naturali dell’isola, oltre a diverse testimonianze storiche, tra cui il monumento dedicato alle vittime dell’Armata Rossa.

Circondato da un magnifico parco, durante la stagione estiva il castello di Kuressaare è spesso sede di piacevoli eventi, spettacoli ed esposizioni temporanee ed è circondato da un magnifico parco.

Per gli appassionati di storia, rappresenta un’interessante occasione per approfondire la propria conoscenza riguardo alla vita medievale, grazie alla possibilità di ammirare da vicino la struttura difensiva della fortezza e il più antico cannone da fuoco dell’Estonia, ancora perfettamente funzionante, di partecipare alle lezioni di tiro con l’arco e di prendere parte ad una cena in perfetto stile gotico.

 

02 Città di Kuressaare
Centro Abitato

città-kuressaare-sarema-isola

Kuressaare è il capoluogo dell’isola ed è anche la città più abitata, si può dire che rappresenti uno dei pochi paesaggi urbani visibili in tutto l’ambiente naturale di Saaremaa, dove prevalgono pinete, foreste e boschi.

É una città da percorrere tranquillamente a piedi, addentrandosi tra i vicoli alla scoperta degli scorci più caratteristici e delle sue bellezze: il castello, l’attrazione più famosa, ma anche il seicentesco Palazzo del Comune, la chiesa luterana e la chiesa ortodossa.

A Kuressaare si trova anche il Museo Regionale di Saaremaa, che permette ai turisti più curiosi di conoscere tutti gli aspetti storici  e le tradizioni dell’isola.

 

03 Crateri di Kaali ⭐
Natura

saaremaa-cratere-kaali

Per quanto a prima vista appaiano simili a piccoli specchi d’acqua, e quindi non troppo interessanti, i nove crateri situati intorno al villaggio di Kaali hanno la particolarità di essere stati provocati dall’impatto con un meteorite, avvenuto alcuni millenni fa.

Distribuiti in un’area di circa un chilometro, oggi i crateri sono immersi nel bosco e il più grande, delle dimensioni di poco più di 100 metri di diametro, si è trasformato in un vero e proprio laghetto, circondato dal verde.

É anche il più visibile: gli altri otto sono molto più piccoli e per vederli è necessario cercarli tra la vegetazione. In passato, questi crateri erano considerati luoghi sacri, e ancora oggi queste pozze d’acqua circolari e attorniate dagli alberi riescono talvolta a infondere un’atmosfera di mistero.

 

04 Mulini a vento di Angla ⭐
Villaggio

saaremaa-mulini-a-vento-angla

Il villaggio degli antichi mulini a vento di Angla merita senza dubbio una sosta: i cinque mulini, quattro dei quali sono di legno, in stile estone, più un quinto in stile olandese, disegnati contro il cielo, offrono ai visitatori l’impressione di retrocedere nel tempo di qualche secolo.

Alcuni sono ancora visitabili, e permettono di conoscere in ogni dettaglio il processo di macinazione e produzione delle farine. Oltre ai cinque vecchi mulini a vento, è presente un museo che racconta la storia del villaggio, la funzione a cui i mulini erano adibiti e le tradizioni agricole locali. Angla offre anche l’occasione ideale per gustare una cucina locale rustica, semplice e casalinga.

 

05 Penisola e Faro di Sõrve
Natura

penisola-e-faro-di-Sõrve-saaremaa

Tutta l’isola di Saaremaa è costellata di fari, tra i quali quello di Sõrve è il più antico ed è il primo ad essere stato edificato, verso la metà del Seicento. Nel corso degli anni, la costruzione originale in legno è stata sostituita da pietra e altri materiali e sottoposta a diverse operazioni di ristrutturazione.

Per chi non teme l’altezza né gli spazi chiusi e stretti, salire la lunga scala interna e arrivare alla sommità del faro, ad un’altezza di circa 50 metri è un’esperienza da non perdere: la posizione della struttura, posta sulla piccola penisola, offre una vista davvero straordinaria.

 

06 SPA e Centri Termali
Attività

spa e relax saaremaa

Visitare Saaremaa non è solo l’occasione per addentrarsi nel verde e conoscere luoghi antichi e magici: i’isola è nota anche per la presenza di numerosi impianti termali, grazie alla ricchezza dei fanghi naturali curativi.

Già diffusa in epoca ottocentesca, la cultura termale di Saaremaa è rimasta praticamente immutata nel tempo e oggi l’isola offre ai visitatori almeno una decina di alberghi con annessa SPA.

Un luogo perfetto per trascorrere qualche giornata di relax e benessere tra piscina, sauna e fanghi curativi in un ambiente romantico, piacevole ed elegante.

 

07 Isola di Muhu ⭐
Natura

isola-di-muhu-saaremaa

L’isoletta di Muhu  si trova praticamente tra l’isola di Sareema e la terraferma. É davvero molto piccola, misura poco più di 200 metri quadri ed è collegata a Saaremaa da una diga artificiale, alla quale attraccano anche i traghetti.

Nota per la sua storia complessa, tra paganesimo e cristianesimo, e le sue antiche tradizioni popolari, merita di essere visitata anche per le caratteristiche costruzioni rustiche di Koguva e degli altri villaggi, perfettamente conservate, e le belle spiagge sabbiose.

Visitare Muhu significa lasciarsi catturare dal fascino dei tempi antichi ad ogni passo: dai mulini in legno ancora funzionanti alla chiesa di Santa Caterina, che ospita alcune lapidi d’epoca pagana.

 

08 Noleggiare una Bicicletta
Attività

noleggio-biciclette-saaremaa

Considerando l’estensione dell’isola di Saaremaa, che è comunque piuttosto limitata, per immergersi totalmente nel suo paesaggio naturale la soluzione migliore è quella di percorrerla in bici.

Praticamente tutte le strutture turistiche, hotel, b&b e guesthouse, offrono il servizio di noleggio bici a prezzi contenuti e per chi ama il cicloturismo, l’isola permette di muoversi liberamente lungo un’infinità di itinerari che si snodano tra scogliere, spiagge, prati, boschi e foreste.

 

09 Bere una Birra Artigianale
Attività

saaremaa-birra-artigianale

Con grande piacere per chi ama questa fragrante bevanda, Saaremaa possiede una lunga tradizione per quanto riguarda la produzione artigianale di birra, e ospita una volta all’anno, in estate, un caratteristico festival che permette ai turisti di gustare le migliori varietà di birra locale accompagnate da ricco programma di musica ed eventi.

Tuttavia, in qualsiasi stagione gli estimatori non possono mancare di provare la birra casalinga, preparata solo con malto e lievito di luppolo e gustata nel caratteristico boccale di legno.

 

COME RAGGIUNGERE L’ISOLA DI SAAREMAA

L’isola di Saaremaa è collegata alla terraferma da una linea pubblica di traghetti con partenza da Virtsu ogni 20 minuti circa. Anche alcune linee di autobus che provengono da Tallinn e dalle città principali dell’Estonia trasbordano comunque sull’isola di Muhu via traghetto e proseguono per Saaremaa. Tallinn è collegata inoltre con l’aeroporto di Kuressaare.

 

DOVE DORMIRE A SAAREMAA

Tutta l’isola offre soluzioni di ogni tipo per chi desidera fermarsi qualche giorno: può essere interessante trascorrere la notte nella guesthouse di Kaali, in un appartamento di Kuressaare o in uno dei tanti hotel / SPA e approfittare per provare il piacere delle terme.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.


© Copyright 2020 OnlineTravel  | Made with ♥ in Italy - P. IVA: 04021000981

 

Scroll To Top