Now Reading
Parco Nazionale del Gauja: un viaggio tra castelli, natura e sport

Parco Nazionale del Gauja: un viaggio tra castelli, natura e sport

  • immergiti nella natura più incontaminata
  • visita castelli antichi e rifugi nucleari sotterranei
  • a 1 ora di treno da Riga
parco nazionale del gauja cosa vedere

Istituito nel 1973, il Parco Nazionale del Gauja è il più grande tra i parchi nazionali della Lettonia e si estende su una superficie di oltre 900 chilometri quadrati, tra le località di Valmiera e di Sigulda.

Il territorio in cui è collocato il parco è interamente attraversato dal fiume Gauja, il più lungo della Lettonia, un fiume che nella tradizione lettone rappresenta un vero simbolo nazionale: infatti, nel corso del tempo, gli sono state dedicate numerose canzoni popolari, e sulle sue rive si celebrano spesso matrimoni, cerimonie e feste di ogni genere.

Il Parco del Gauja si distingue per la grande varietà paesaggistica e biologica, caratterizzata da spettacolari formazioni di arenaria rossa e grigia, splendide pinete, grotte naturali, rocce e sorgenti, e rappresenta l’habitat naturale per molte specie animali, tra cui volpi, linci, cervi, caprioli, gufi, così come orsi, lupi.

Tutta l’area del parco offre ai visitatori la possibilità di accedere ad importanti siti storici, di ammirare straordinari scenari naturali e di seguire sentieri di trekking, percorsi in mountain bike più o meno impegnativi e di praticare sport emozionanti.

Tra le città comprese nell’area del Gauja, le più importanti sono:

  • Sigulda, sede amministrativa del parco
  • Cēsis
  • Valmiera

IL MEGLIO DEL GAUJA | TOP 4

  • avventurarsi in uno dei molteplici percorsi di trekking
  • visitare Cesis ed il suo castello
  • visitare il bunker sovietico di Ligatne, accessibile solo tramite visita guidata
  • trascorrere una notte

 

 

COSA FARE E VEDERE NEL PARCO DEL GAUJA

 

01 Castello di Sigulda
Edificio Storico

castello nuovo di sigulda

Il Castello di Sigulda, noto anche come Nuovo Castello di Sigulda, è stato edificato nel 1878 dalla famiglia del principe russo Dimitri Kropotkin, con l’intenzione di trasformare la zona in un’importante area turistica.

Costruito riutilizzando le pietre di diverso colore provenienti da una vecchia costruzione, e ristrutturato più volte, il Castello di Sigulda si distingue per uno stile neogotico molto originale. Utilizzato per un certo periodo come residenza della famiglia Kropotkin, in seguito ha cambiato proprietà diverse volte, ed è oggi la sede del Consiglio Regionale di Sigulda.

L’interno del castello non è accessibile, ma è possibile visitare il bellissimo giardino che lo circonda, dove si trovano statue e monumenti di diversa origine, realizzati nel corso del tempo dalle diverse proprietà dell’edificio.

Sono tuttora presenti anche le rovine del Vecchio Castello di Sigulda, che sono state consolidate per rendere accessibile una terrazza panoramica aperta al pubblico, da cui si gode della magnifica vista su tutto il Parco del Gauja.

 

02 Grotta di Gutmanala
Area Naturale

grotta di Gutmanala

Situata a breve distanza da Sigulda e poco prima del villaggio di Turaida, la Grotta di Gutmanala è la più grande di tutta la zona baltica. La particolarità di questa grotta è costituita dalle centinaia di incisioni realizzate nella roccia, alcune delle quali risalgono al 1600, e dalla sorgente che sgorga al suo interno, dalle ipotetiche virtù mediche.

La grotta di Gutmanala si lega alla leggenda locale della Rosa di Turaida, ovvero di Maija, una ragazza molto bella, che proprio all’interno della grotta incontrava il suo innamorato, un giardiniere del castello. Purtroppo Maija venne attirata nella grotta con l’inganno da un altro pretendente e, per non cedere alle sue avances, venne uccisa. La leggenda, forse ispirata da una storia realmente accaduta, ancora oggi attira le giovani coppie di sposi, che si recano a portare fiori sulla tomba della Rosa di Turaida.

 

03 Castello di Turaida
Edificio Storico

castello di turaida parco del gauja

L’area di Turaida è in realtà una grande riserva naturale, il termine Turaida nella lingua livone antica significa “Giardino di Dio”, e corrisponde perfettamente a questo luogo, caratterizzato da una verdeggiante collina sovrastata da un magnifico castello in mattoni rossi, edificato sulle rovine di un’antica fortezza di origine livone.

L’ex villaggio di Turaida può essere considerato un vero e proprio museo a cielo aperto, all’interno del quale si trovano diversi edifici tradizionali lettoni, tra cui una piccola chiesa di legno e l’adiacente cimitero, dove è situata la tomba della Rosa di Turaida.

In tutta la riserva si trovano piccole costruzioni trasformate in gallerie espositive, tra cui il laboratorio di un fabbro, con relativa forgia del ferro, e il Giardino delle Canzoni, un’area dedicata alle figure della mitologia e dei canti popolari lettoni. Una parte dei percorsi espositivi è dedicata ai Livoni, il secondo popolo originario della Lettonia, la cui storia è particolarmente ricca e interessante.

 

04 Bunker sovietico di Ligatne
Bunker Segreto Sotterraneo

bunker sovietico ligatne sigulda

Situata all’interno del Parco del Gauja, Ligatne è un’ex cittadina industriale, dove ancora oggi sono visibili i resti degli impianti industriali, circondati dalle pinete.

Il bunker sovietico di Ligatne è una delle poche installazioni dell’epoca rimaste praticamente intatte e che permettono di scoprire il mondo del regime sovietico.

Realizzato nel periodo della guerra fredda, il bunker era destinato a proteggere i leader politici sovietici in caso di guerra nucleare e attacchi da parte degli Stati Uniti.

Chiuso e inutilizzato per anni, si è conservato in perfette condizioni, ed è possibile visitarlo con un tour guidato di circa 3 ore, che consente ai visitatori di aggirarsi tra i corridoi e le stanze destinate a nascondere l’élite del regime comunista, con tanto di mensa e impianto di telecomunicazioni.

 

05 Il Castello di Cēsis
Edificio Storico

castello di cesis gauja

 

 

06 Valmiera
Città

valmiera parco del gauja lettonia

Valmiera è una cittadina universitaria inserita nell’area del Parco Nazionale del Gauja, situata a un centinaio di chilometri da Riga. È nota soprattutto perché sede di un rinomato birrificio, aperto al pubblico, e perché rappresenta un eccellente punto di partenza o di arrivo per le escursioni in canoa lungo il fiume Gauja.

Valmiera è raggiungibile anche in treno e permette di noleggiare facilmente un kayak, un gommone o una bicicletta, per poi addentrarsi nel territorio del parco. Merita una visita la Chiesa di San Simone, con il magnifico organo ottocentesco, a breve distanza si trovano anche le rovine del Castello di Valmiera.

 

07 Sentieri naturalistici di trekking
Attività

sigulda parco del gauja

Tutta la zona del Gauja è il luogo ideale per chi ama il trekking e le lunghe passeggiate nella natura, tanto da essere definita “La Svizzera della Lettonia”, con la possibilità di inoltrarsi lungo bellissimi sentieri, tra scorci spettacolari e castelli.

Alcuni tra gli itinerari più affascinanti sono:

  • Il percorso dal Castello di Krimulda alla Riserva di Turaida;
  • Il percorso da Krimulda alla Piccola Grotta del Diavolo e alla Grande Grotta del Diavolo;
  • L’itinerario ad anello che unisce la Grotta di Pietro, la Collina di Satezele e la Collina degli Artisti;
  • Il percorso dei tre castelli che congiunge il Castello Nuovo di Sigulda, il Castello Medievale di Sigulda, il Castello Medievale di Krimulda e il Museo di Turaida.

A Sigulda e a Valmiera è inoltre possibile prendere a noleggio una mountain bike e ottenere tutte le informazioni relative agli itinerari ciclabili.

 

08 Parchi avventura e impianti sportivi
Attività

obstacle park parco avventura gauja

L’area del Parco del Gauja ospita anche diverse strutture adatte a chi ama il divertimento e le attività outdoor.

  • Il Parco Avventura Tarzāns, come dice il nome, permette a piccoli e grandi di giocare con le funi in perfetto stile Tarzan e di divertirsi con le altalene, la parete di arrampicata, il tiro con l’arco e il toboga.
  • Il Parco Avventura di Mežakaķis è ideale per i bambini più attivi e spericolati, con un percorso di funi e ostacoli organizzato in gradi di difficoltà e, nella stagione invernale, alcune piste da sci.

Per chi ama gli sport estremi, è disponibile una lunga pista di bob che permette, in inverno, di provare il brivido di una velocità di circa 80 km / ora, mentre in estate è possibile sperimentare il bob a rotelle.

L’Aerodium di Sigulda è una fantastica galleria del vento dove, dopo un breve corso di preparazione, si può provare a galleggiare nell’aria a diversi metri di distanza da terra.

Nel Parco del Gauja esiste anche la possibilità di saltare con il bungee jumping da 43 metri, dalla funivia e direttamente verso il corso del fiume.

 

09 Escursioni in kayak
Attività

kayak parco del gauja

Per godere pienamente dell’atmosfera di serenità del Parco del Gauja, l’occasione migliore è quella di navigare sul fiume, un metodo ideale anche per osservare con tutta calma la vegetazione e la fauna locali.

È possibile noleggiare una canoa rivolgendosi ad un’agenzia locale, pernottare in uno dei campeggi situati lungo il fiume oppure ridiscendere tutto il corso del Gauja comodamente adagiati in una camera d’aria.

 

COME ARRIVARE NEL PARCO DEL GAUJA

Il Parco Nazionale del Gauja si trova a una cinquantina di chilometri da Riga, la soluzione migliore per raggiungerlo è quella di utilizzare l’automobile, eventualmente prendendola a noleggio. In alternativa, si consiglia di rivolgersi ad un’agenzia locale per un tour organizzato.

Le località principali situate all’interno dell’area del parco si raggiungono anche in treno o con il servizio pubblico di autolinee, tuttavia l’automobile offre una maggiore libertà di movimento ed evita di percorrere tratti molto lunghi a piedi.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.


© Copyright 2020 OnlineTravel  | Made with ♥ in Italy - P. IVA: 04021000981

 

Scroll To Top